Responsabile: Prof.ssa Anna Paganoni  -  Delegato per i rapporti con la scuola: Prof. Marco Bramanti
Home / libri / Archeoastronomia: da Giza all'Isola di Pasqua, e altri libri di Giulio Magli

Archeoastronomia: da Giza all'Isola di Pasqua, e altri libri

ARCHEOASTRONOMIA

L'Archeoastronomia è la “scienza delle stelle e delle pietre”. Se usata con le dovute cautele, può fornire nuove, importanti informazioni su tanti enigmatici monumenti del passato, quali ad esempio Stonehenge, Machu Picchu o le piramidi di Giza. In questi luoghi infatti, e in tantissimi altri, esistono chiare tracce dell'interesse dei costruttori per i movimenti dei corpi celesti; si tratta, in molti casi, dell'unica informazione scritta che i costruttori stessi ci abbiano lasciato. Nella prima parte del libro il lettore viene dunque accompagnato in un ideale viaggio attorno al mondo sulle tracce delle tante affascinanti scoperte compiute da questa disciplina nello studio delle più importanti civiltà del passato. La seconda e terza parte costituiscono un approfondimento monografico sui metodi dell'Archeoastronomia e sulla loro applicazione allo studio del breve periodo in cui furono costruiti alcuni tra i più grandi capolavori della storia dell'architettura, le grandi piramidi d'Egitto.

IL TEMPO DEI CICLOPI

Moltissimi antichi monumenti vennero costruiti tagliando e incastrando perfettamente tra di loro enormi macigni poligonali. Spesso i massi utilizzati sono talmente grandi e pesanti da far pensare che queste costruzioni non siano opera di uomini, ma dei giganti della mitologia greca, i ciclopi. Chi le ha realizzate veramente, e quando? Perché ha usato, con volontà tenace e sforzi quasi sovrumani, una tecnica tanto raffinata e complessa? Questo libro è dedicato alla riscoperta di queste opere straordinarie e del pensiero che ispirò i loro realizzatori. In un affascinante viaggio attraverso il Mediterraneo, il lettore incontra quindi le città dei ciclopi e i loro segreti, visitando luoghi famosi, come Micene e Tirinto, ma anche siti misteriosi e quasi sconosciuti, come l'acropoli del monte Circeo, i santuari megalitici delle Baleari, il complesso megalitico di monte Baranta in Sardegna e la piramide di Helleniko. Emergono così i profondi legami degli antichi costruttori con la natura attorno a loro: con la terra dunque, l'acqua, le montagne, e naturalmente, con il cielo e le stelle.

Architecture, Astronomy and Sacred Landscape
in Ancient Egypt

This book examines the interplay between astronomy and dynastic power in the course of ancient Egyptian history, focusing on the fundamental role of astronomy in the creation of the pyramids and the monumental temple and burial complexes. Bringing to bear the analytical tools of archaeoastronomy, a set of techniques and methods that enable modern scholars to better understand the thought, religion, and science of early civilizations, Giulio Magli provides in-depth analyses of the pyramid complexes at Giza, Abusir, Saqqara, and Dahshur, as well as of the Early Dynastic necropolis at Abydos and the magnificent new Kingdom Theban temples. Using a variety of data retrieved from study of the sky and measurements of the buildings, he reconstructs the visual, symbolic, and spiritual world of the ancient Egyptians and thereby establishes an intimate relationship among celestial cycles, topography, and architecture. He also shows how they were deployed in the ideology of the pharaoh's power in the course of Egyptian history. ...more

Mysteries and Discoveries of Archaeoastronomy

The first complete and authoritative introduction to the young and fascinating science of Archaeoastronomy.  ...more